Russia 2018: la Germania farà il bis? Tutte le info

Manca davvero pochissimo all’inizio dei Mondiali 2018 che si giocheranno in Russia: la Germania parte come favorita, ecco perciò l’analisi della formazione di Low e di tutte le possibili concorrenti.

Germania, una formazione completa ed esperta

Come ogni Mondiale di calcio che si rispetti, non mancheranno di certo coloro che vogliono studiare attentamente le squadre per capire su chi puntare anche per quel che riguarda le scommesse con i bonus scommesse online 2018.

La Germania, dopo il trionfo in Brasile nel 2014 sembra essere ancora una volta la formazione favorita. Low è un tecnico esperto e che ha tutte le carte in regola per guidare al successo la squadra tedesca.

Essa ha dalla sua una qualità della rosa davvero eccelsa con elementi che possono fare la differenza nelle partite che contano. Basti pensare a nomi eccellenti come Mario Gomez, Brandt, Muller e Draxler, giusto per farne alcuni.

E perciò un’arma importante è quella dell’aver lavorato nel corso degli anni per creare quel giusto ricambio che sta permettendo ai tedeschi di essere alle posizioni di vertice del calcio mondiale. Low e i suoi ragazzi partono da favoriti anche per via di un mix di giovani talenti ed elementi di esperienza che poche altre nazionali hanno.

L’analisi della formazione della Germania

Tanti scommettitori sono già pronti a puntare sui tedeschi campioni del mondo. La scelta ha una sua logica se si considera la qualità e il talento enorme della formazione a disposizione del c.t. Low.

In porta tornerà Neuer, portiere del Bayern Monaco che ha passato quasi tutta la stagione appena conclusasi a curarsi. In difesa invece agiranno come terzini due elementi ricchi di rapiditù e tecnica come Hector e Kimmich.

A completare il reparto difensivo due tra Boateng, Hummels e Sule. In ogni caso si tratterà di coppie assai collaudate anche perché tutti militano tra le fila del Bayern Monaco e hanno fatto una grandissima stagione.

In mezzo al campo Low potrà scegliere tra tanti calciatori: in mezzo la diga sarà composta dai soliti Khedira e Kroos, presenti al Mondiale in Brasile. Mentre leggermente più avanzati giocheranno Reus e Draxler con Ozil a fare da trequartista.

Il centravanti della Germania sarà Timo Werner, bomber giovane e pronto a salire alla ribalta internazionale in questa grande occasione. Pronto a subentrare un calciatore di assoluta esperienza come Mario Gomez.

Vita facile nel girone per la Germania?

Gli appassionati di calcio non potranno che seguire con assoluto interesse anche la fase a gironi che riguarda la nazionale tedesca. I ragazzi di Low dovranno dimostrare fin da subito di avere fame e di essere pronti ad arrivare fino in fondo alla competizione.

La prima gara sarà contro un avversario assai ostico come il Messico. Infatti la formazione del Centro America ha sempre fatto molto bene ai Mondiali e in questa edizione presenta tanti elementi di grande valore e prospettiva.

Vincere la prima gara per la Germania sarà cruciale anche considerando che parte come la favorita anche nel suo girone. Successivamente dovrà vedersela con la Svezia.

Proprio la nazionale che ha fatto fuori l’Italia dalla competizione avrà l’arduo compito di rendere complicata la vita alla Germania di Low. Cosa non semplice anche per via di una disparità delle due rose assai evidente.

Germania che potrebbe tranquillamente chiudere il girone a punteggio pieno vista la rosa che presenta. La gara di chiusura sarà contro la Corea del Sud che proverà a resistere a Ozil e company.

Le concorrenti della Germania per il titolo

Che la Germania sia una delle favorite assolute per la vittoria dei Mondiali 2018 non è certo una novità. Ma se la dovrà vedere con altre avversarie pronte a mettere in campo tutta la loro grinta.

A partire dai colossi sudamericani, ovvero Brasile e Argentina. Entrambe vengono date tra le favorite e pronte a passare i propri gironi in scioltezza. Brasile a caccia di rivincita dopo il flop del 2014 proprio contro la Germania (il clamoroso 1-7 che ha fatto la storia).

L’Argentina fu sconfitta in finale dai ragazzi di Low che in quell’occasione ebbero la meglio con un gran gol di Gotze. Attenzione anche alla Francia, ricca di giovani calciatori pronti a dire la loro a livello internazionale.

Senza dimenticare la Spagna, anch’essa reduce dal flop nell’ultima edizione del Mondiale con l’eliminazione ai gironi. Le furie rosse guidate da Lopetegui avranno il compito di ostacolare il dominio della Germania che, ancora una volta, sembra la grande favorita.

A parità di rosa anche i più esperti vedono la Germania avanti a tutte, anche alle possibili outsider dei Mondiali. Dunque sarà un’edizione tutta da seguire e che promette certamente qualche colpo di scena entusiasmante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *