Cosa controllare prima di comprare una bici usata?

La bicicletta è un semplice mezzo di trasporto che non inquina e permette a chi lo usa di restare in forma. La bicicletta è uno stile di vita.

Per questo motivo acquistare una bicicletta può cambiare completamente le nostre abitudini.

Come orientarsi, dunque, nell’acquisto di una bici?

Un’alternativa da prendere in considerazione, soprattutto se è la prima bici della nostra vita o se cambiamo modello, è quella di comperare una bici usata.

Acquistare una bici di seconda mano può comportare dei rischi ma, se si presta la giusta attenzione su alcuni particolari come dove comperarla e che cosa controllare, il risparmio è assicurato.

Dove trovare biciclette usate sicure?

Dopo aver deciso che tipo di bicicletta desideriamo, la mossa successiva per acquistare una bici usata è quella di individuare dove sia possibile trovare un “usato” sicuro.

Ovviamente il punto di riferimento più sicuro sarebbe acquistarla da qualcuno che conosciamo bene ma se non siamo così fortunati il negozio specializzato è sicuramente una valida alternativa.

Spesso, infatti, i negozi di biciclette – soprattutto quelli che trattano modelli da corsa e mountain bike – tendono a ritirare l’usato per favorire l’acquisto di una bici nuova.
Il negozio specializzato è in grado di offrirci una garanzia sull’usato che possiamo far valere in caso di difetti della nostra bicicletta usata.

Un’alternativa è rappresentata dalle vendite online. In questo caso, però, è necessario distinguere la vendita fatta da un privato o da un negozio specializzato.

Tra le tante scelte ecco un portale di bici usate che consigliamo: http://www.mondobicistore.com/16-usato

Se nel secondo caso si hanno le stesse garanzie del recarsi “fisicamente” in un negozio di biciclette, nel primo è importatissimo fare le ricerche necessarie per costatare se si tratta di un soggetto affidabile. Nei blog o in siti per appassionati delle pedalate è possibile trovare alcune dritte.

A dire il vero è proprio acquistando da un privato che si ha la maggior possibilità di risparmiare poiché il prezzo della bici sarà di puro realizzo senza i rincari che il negozio è costretto ad applicare per ammortizzare i costi fissi della propria attività.

Un check-up prima di acquistare, controlla la bici

Vedere la bici di persona prima di concludere la vendita è sicuramente la scelta migliore, ma anche in caso di acquisto online è possibile chiedere le foto e se la bici che si riceve non è idonea a quanto visionato la recessione del contratto di vendita è riconosciuto dalla Legge.

Che cosa è bene controllare su una bicicletta usata?

  • Il telaio. È lo “scheletro” della bici perciò se è danneggiato si rischia di prendere una vera fregatura. Vanno controllati i graffi e, in modo particolarmente attento, le parti saldate. Se queste ultime appaiono delle piccole crepe che seguono l’andamento delle saldature meglio non comperarla.

Per i telai in carbonio la faccenda si complica, infatti potrebbe essere rotto all’interno senza che ci sia nessun segno all’esterno. In questo caso bisogna cercare di fare una valutazione complessiva cercando di capire se la bici abbia subito pesanti urti.

Vanno controllati con cura la scatola dello sterzo, la zona dove il tubo della sella si collega a quello orizzontale, l’attacco degli ammortizzatori e del freno posteriore.

  • Le sospensioni. È una delle parti più costose delle bici. Visivamente è bene controllate che l’anodizzante non sia deteriorato altrimenti significa che alla bici non è mai stata fatta la manutenzione necessaria.

Le sospensioni però vanno anche “provate”: se sollecitate non devono fare rumori e devo avere la giusta fluidità.

  • Le ruote. Sono le scarpe della nostra bici, senza di esse non di “cammina”. Se il cerchio non gira dritto potete chiedere uno sconto.

In fondo sistemare le ruote non richiede un grosso impegno economico ma è giusto sia depennato dal prezzo della bicicletta. Questo vale anche nel caso di cuscinetti rovinati.

  • La trasmissione. È il cuore della bici: dal suo “stato” è possibile dedurre che tipo di “vita” abbia fatto.
    L’usura di corone e pigoni e le condizioni dei deragliatori e della catena catena vanno valutati scrupolosamente.
  • I freni. Il modo migliore per verificarne la funzionalità è provarli. I freni della bici si aggiustano facilmente ma è importante sapere che cosa si sta acquistando per rendersi conto se il rapporto qualità/prezzo sia corretto.

La bici che ti piace veramente

Proprio come succede prima di acquistare un’auto, l’ideale sarebbe montare in sella alla bici usata per provarla e, comunque, anche se l’acquito vi ha convinto prima di affrontare una lunga pedalata con la vostra bicicletta “nuova” usata è consigliabile portarla da un meccanico per una revisione generale.

Oltre al controllo tecnico, per l’acquisto di una bici di seconda mano, esiste una componente che non può essere sottovalutata: se a guardarla vi batte forte il cuore quella è la bicicletta giusta.

Se ciò accade non fatelo notare a chi ve la sta vendendo, potrebbe approfittare del vostro punto debole per alzare il prezzo.

Con una bici usata non si rischia poi molto, basta pagarla il giusto e che non abbia problemi di telaio.

Pronti a salire in sella?

Scriviamo la nostra storia usando biciclette, inseguendo la memoria su strade molto strette, su per le salite senza avere una borraccia, giù per le discese con il vento sulla faccia. Perché la bicicletta non importa dove porti, è tutto un equilibrio di periodi e di rapporti, è tutta una questione di catene e di corone, di grasso che lubrifica la vita alla persone” (Frankie hi-nrg mc).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *