Correzione di bozze e copy editing digitale

libro correzione bozze

Nell’opinione comune quella dello scrittore è percepita come un’attività solitaria, che inizia con la prima frase dell’incipit e termina con il libro impaginato e rilegato, pronto per lo scaffale delle librerie. In realtà il mestiere di scrivere coinvolge un gran numero di professionalità e servizi, focalizzati ciascuno su una fase del processo e spesso totalmente slegati dal contenuto dell’opera stessa.

La correzione di bozze e il copy editing

Sebbene il fenomeno del self publishing abbia ridefinito negli ultimi anni il rapporto autore-editore, la pubblicazione di un libro rimane ancora una procedura complessa, composta da vari step e da diversi contributi artistici e tecnici.

Partendo dalla bozza, il primo intervento necessario è la sua correzione, fase in cui si rilegge e analizza il testo al fine di eliminare ogni tipo di errore formale o imperfezione sfuggita alla penna dell’autore in fase di preparazione.

Scopo della revisione è dunque correggere refusi ortografici o di battitura, errori relativi alle forme grafiche (come maiuscole e minuscole) o di punteggiatura, ma anche la verifica della paragrafazione, dei titoli e del layout grafico dell’impaginato. Precedentemente può essere necessaria anche una fase di editing, ovvero una revisione più costruttiva, finalizzata a migliorare lo scritto in termini sia formali che sostanziali. L’editing formale interviene appunto sulla forma del testo (costruzione della frase e del periodo) al fine di perfezionarla, ma senza toccare il contenuto dello scritto.

L’editing sostanziale coinvolge invece il contenuto vero e proprio del prodotto editoriale, mirando a rafforzarne ad esempio la coerenza logica o l’accuratezza storica. Una volta raffinato e “ripulito” da errori e refusi, il testo è pronto per essere impaginato secondo i parametri redazionali. Segue lo studio del design e del package e la stampa-rilegatura del prodotto finito.

Il ruolo delle agenzie

La complessità e l’estensione del lavoro di revisione del testo nella maggior parte dei casi si rivela difficilmente gestibile individualmente dall’autore stesso. Le attività editoriali pre-stampa vengono quindi sempre più demandate ad agenzie specializzate nella fornitura di questi servizi: dalla correzione di bozze alla vera e propria riscrittura di parti di testo.

L’imporsi della scrittura elettronica e dei formati digitali ha infatti rivoluzionato molto il lavoro di editor e correttori di bozze -ruoli incarnati oggi spesso dalla stessa persona- rendendo al contempo le loro prestazioni più accessibili ad autori e altri soggetti promotori di progetti editoriali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *