POST-DIGITAL PRINT

«Finalmente un libro che tratta l’annunciata morte della stampa, analizzando con lucidità le problematiche di un evento di portata epocale» {El Paìs}

«Un libro che si interroga sulla resistenza della stampa, confrontandosi con più di un secolo di nuove tecnologie» {Libération}

La morte dell’editoria cartacea è stata annunciata tutte le volte che un nuovo medium (il telegrafo, il telefono, la radio, etc.) è arrivato a proporsi come quello che ne avrebbe superato i limiti. Eppure non solo essa sopravvive ma, cosa ancor più significativa, lo fa proprio oggi, quando il passaggio al digitale si è definitivamente affermato in tutte le forme della vita quotidiana. Come si spiega questa “sopravvivenza”? Come immaginare il futuro?In questo libro Alessandro Ludovico indaga il complesso rapporto tra carta e pixel, le loro somiglianze e differenze, esplorando l’uso strategico della stampa operato dalla cultura d’avanguardia e dai movimenti underground e le strategie ibride – già in atto – per una stampa post-digitale.

Già uscito in edizione inglese e prossimo alla traduzione in diverse lingue Post-digital Print è stato accolto come un testo seminale dalla stampa di tutto il mondo.

L’autore: Alessandro Ludovico è un artista, critico dei media, nonché il fondatore e direttore della storica rivista «Neural». Ha pubblicato ed edito diversi saggi e ha tenuto conferenze in tutto il mondo. É uno dei fondatori del network di editori Mag.Net (Electronic Cultural Publishers), è stato advisor per il Magazine Project di Documenta 12 e guest researcher alla Willem De Kooning Academy di Rotterdam. Recentemente ha conseguito il PhD alla Anglia Ruskin University di Cambridge (UK).


Autore: Alessandro Ludovico
Titolo: Post-Digital Print. La mutazione dell’editoria dal 1894
Dettagli: ISBN 978-88-96989-50-0, formato 15×19, pp. 256.
Prezzo: 20 euro [in libreria dal 30 luglio]

Rassegna stampa: seguila su Scoop

Vuoi acquistare la tua copia?

ITALIA


EUROPA